Regole di tariffazione

Screenshot documentazione del gestore di carica cFos - RFID / PIN

Ogni pochi secondi, il Charging Manager valuta le regole di ricarica assegnate al EVSE e quelle degli utenti memorizzati per questo EVSE. Ogni serie di regole di ricarica per l'EVSE e per l'utente viene ricercata nell'ordine in cui è stata inserita. Non appena una regola di ricarica è applicabile, viene applicata e tutte le regole successive vengono ignorate. Se è stata specificata almeno una regola di ricarica ma non ne è stata trovata nessuna, si applica la corrente di ricarica 0. Questo avviene per il set di regole dell'EVSE e per il set di regole dell'utente. Se si applicano sia il set di regole dell'EVSE che quello dell'utente, il Charging Manager adotta la potenza di carica minore.

Per ogni regola è possibile specificare i giorni della settimana per i quali deve essere applicata.
Esistono i seguenti tipi di regole:

TempoLa regola si applica dall'ora di inizio impostata all'ora di fine impostata
SolareLa regola si applica quando l'energia solare (la somma di tutti i contatori dei produttori) è superiore a una certa soglia
Compatibile con l'ambienteLa ricarica può essere ritardata in modo da utilizzare il più possibile energia elettrica da fonti rinnovabili e gravare il meno possibile sulla rete. Ecco un diagramma> e una descrizione della ricarica compatibile con l'ambiente
PrezzoDopo aver scelto un fornitore di energia elettrica, è possibile caricare non appena il prezzo dell'elettricità scende al di sotto di un livello regolabile
IngressoLa regola si applica quando viene impostato o cancellato un ingresso digitale
CondizioneViene caricato quando viene soddisfatta la condizione specificata
FormulaLa corrente di carica viene regolata ogni pochi secondi con la formula

Ogni regola contiene un valore di "Potenza" e una modalità.
Il significato di questo valore "Power" può essere cambiato a seconda della modalità, in

AssolutoIl valore è considerato come wattaggio assoluto per la carica
In percentualeIl valore è la percentuale della potenza massima dell'EVSE (in questo caso si potrebbe passare alla percentuale di energia solare in un successivo aggiornamento del software)
Potenza di produzione assolutaIl valore viene ignorato e la potenza solare totale viene considerata come potenza di carica
Potenza di produzione in percentualeIl valore indica una percentuale dell'energia solare
Produzione meno PotenzaLa potenza di ricarica è pari all'energia solare meno il valore fisso
Eccedenza di caricaQui si trova la documentazione sul caricamento delle eccedenze

Il Charging Manager interpreta il risultato della valutazione come un "desiderio" della stazione di ricarica per una determinata potenza di ricarica. Questa viene distribuita ai veicoli di ricarica in base alla potenza di ricarica disponibile.

Ad esempio, è possibile consentire la ricarica solo in determinati orari con questo sistema:
Regola 1: Orario: Dalle 8:00 alle 12:00 "In percentuale" 100

Tempo di sottosquadro: Per alcune regole di tariffazione, è possibile specificare un tempo di sottosquadro in secondi. Se le condizioni per la regola non sono più valide, il cFos Charging Manager lascia comunque attiva la regola per la durata del tempo di undercut. Ciò consente di mantenere il surplus di carica solare, ad esempio, anche se una nuvola oscura brevemente il sistema solare.

Ricarica a controllo solare

Regola 1: Solare, 8,5 A(8500 mA) di energia solare, "Produzione meno Potenza" 1500, quindi caricare quando è disponibile almeno 8,5 A (8500 mA) di energia solare, ma lasciare sempre 1,5 A (1500 mA) per il resto della famiglia.

Screenshot documentazione del gestore di carica cFos - Eccedenza di carica

Regola 2: Solare, limite di corrente iniziale: 6,5 A(6500 mA), "surplus solare", attiva il caricamento del surplus con il surplus esistente da un'immissione di 6,5 A.
In entrambi i casi è possibile specificare un tempo massimo di underhoot. In altri termini, dopo che la regola è stata attivata e si è verificato un undercut del limite di corrente, la regola viene applicata ancora per il tempo impostato. In questo modo si evita che il Charging Manager disattivi la carica durante brevi nuvole.

Formula

La corrente è data da una formula, vedi istruzioni per le formule. La corrente può essere gestita come continua. Tuttavia, è possibile attivare e disattivare la carica con l'operatore condizionale.

Prezzo

La ricarica viene avviata non appena il prezzo dell'elettricità è inferiore o uguale a un valore in euro. In alternativa, è possibile specificare un livello di prezzo che deve essere raggiunto. Come fornitori di energia elettrica con prezzi variabili, il Charging Manager di cFos supporta attualmente Awattar e Tibber. Affinché la regola di tariffazione basata sul prezzo sia utilizzabile, è necessario selezionare il fornitore di energia nella pagina iniziale, Impostazioni del Charging Manager. Per Tibber, è ancora necessario richiedere il token OAuth. A tal fine, alla voce "Configurazione" è presente un link web di Tibber, che diventa attivo non appena si seleziona Tibber come fornitore di energia. Tibber definisce il livello di prezzo come segue: Molto caro: 140% sopra la media di 3 giorni, caro: 115% sopra la media, normale: 90%-115% della media, economico: sotto il 90% della media, molto economico: sotto il 60% della media. Il Charging Manger di cFos prende il livello di prezzo da Tibber e lo calcola di conseguenza per Awattar.

Le condizioni

È possibile utilizzare una formula (vedere Formule) per determinare quando la regola di caricamento deve essere attiva. Se la formula restituisce un valore diverso da zero, la regola di caricamento diventa attiva. Diventa inattiva quando la formula restituisce zero e il tempo di sottotaglio è scaduto. Le formule possono essere utilizzate per interrogare i valori dei contatori, gli ingressi e le variabili di Charging Manager.

Ingresso

È possibile utilizzare anche controlli di carica con un ingresso di commutazione. Ad esempio, l'EVSE cFos ha 2 ingressi S0. Per utilizzarli, è possibile impostare un contatore S0 del controller di carica cFos nel Charging Manager cFos come dispositivo con il ruolo "Display". Supponendo che questo contatore abbia l'ID dispositivo M1, è possibile indirizzare l'ingresso S0-1 utilizzando +M1#0 o -M1#0 ('+' significa che la regola è attiva quando l'ingresso S0 è chiuso, '-' quando è aperto).

Se, ad esempio, si desidera controllare la corrente di carica mediante un interruttore esterno o utilizzare un ricevitore di controllo dell'ondulazione che commuta un relè in base alle specifiche del fornitore di energia, è possibile utilizzare le seguenti regole di carica:

Screenshot documentazione del gestore di carica cFos - *** ml: String not found [name='cfos_cm_doc_a_inputs']

La prima regola di carica stabilisce che l'auto deve essere caricata con 8A se l'ingresso S0 è aperto.
La seconda regola di carica assicura che la vettura venga caricata con 16A se la regola 1 non è applicabile. Qui si passa da 8A a 16A. È inoltre possibile impostare la macchina in pausa con la 1ª regola di carica, impostando 0A se il relè è aperto.

La seconda regola di carica è necessaria (come spiegato sopra) perché non appena è presente almeno una regola, il Charging Manager imposta la corrente di carica su 0 se non si applica alcuna regola. Se si vuole caricare l'auto solo quando l'ingresso è chiuso e non altrimenti (interruttore a chiave), è sufficiente una regola di carica con +M1#0 e 16A.