Configurare l'infrastruttura di ricarica con Raspberry Pi

Con l'aiuto di un Raspberry Pi e del Charging Manager cFos, è possibile aggiungere due importanti funzioni non solo al nostro EVSE, ma anche ad altri EVSE: la gestione intelligente del carico e la ricarica del surplus solare. In alternativa al Raspberry PI, è possibile utilizzare anche un PC con Windows 10.

Scenari applicativi:
Si dispone di un EVSE e si desidera integrare la ricarica solare in eccesso e la gestione del carico.
Volete creare un parco di ricarica con EVSE di terzi e la vostra connessione di rete non supporta tutti gli EVSE con la massima potenza. Il Charging Manager di cFos regola la potenza di ricarica degli EVSE collegati al livello massimo consentito dalla connessione alla rete.
Avete un parco di ricarica con box di terzi e un sistema solare e volete caricare con il vostro surplus solare solo in determinati momenti.

Requisiti

Installazione degli EVSE

  1. Aprire il cFos Charging Manager sul Raspberry Pi inserendo nel browser l'indirizzo del Raspberry PI in rete e la porta 4712, ad esempio 192.168.2.111:4712.
  2. Registrare l'EVSE nella rete tramite WLAN (Modbus TCP/IP). Se non si tratta di un EVSE cFos, utilizzare le istruzioni del produttore
  3. Aggiungere tutti gli EVSE alle impostazioni. Utilizzare i seguenti parametri per la configurazione del dispositivo: (Figura 1: Esempio di EVSE cFos)
  4. Schermata delle impostazioni per la configurazione degli EVSE
    • Tipo di dispositivo: Selezionare il proprio EVSE
    • Indirizzo: l'indirizzo corrispondente nella forma indirizzo IP:porta, esempio: 192.168.2.150:4701
    • ID: verrà compilato automaticamente
    • Opzionale: Contatore elettrico collegato
  5. È possibile ripetere questo processo tutte le volte che la licenza lo consente. Nella versione shareware (senza licenze per i punti di ricarica), sono disponibili 3 punti di ricarica fino alla data di scadenza
  6. La configurazione è ora completa e i vostri EVSE sono controllati centralmente dal Raspberry Pi da un sistema intelligente di gestione del carico

Allestimento di un negozio di surplus solare

(Versione 1.7.1079)
Per il caricamento del surplus solare, il gestore di carica cFos richiede valori di riferimento per la corrente. A tale scopo esistono due possibilità:

  • Chiedete al vostro elettricista di installare un contatore bidirezionale nel punto di trasferimento della connessione dell'abitazione. I contatori adatti sono, ad esempio, i contatori Modbus o i contatori di riferimento della rete interna dell'impianto solare(elenco dei contatori intermedi supportati). Affinché il Charging Manager sia in grado di calcolare l'alimentazione di rete indipendentemente dalla ricarica delle auto elettriche, è preferibile configurare un contatore con il ruolo di "consumo auto elettriche" per ogni EVSE in questa configurazione. Se non si desidera una registrazione individuale della potenza/kWh consumati dai singoli EVSE, è possibile configurare anche uno o più contatori centrali con il ruolo "Consumo EVSE" che misurano la potenza totale degli EVSE.
  • Misurate la produzione del vostro impianto solare e il consumo domestico senza EVSE. Chiedete al vostro elettricista di installare un contatore supportato per il consumo domestico. Gli inverter supportati misurano automaticamente la produzione, quindi è necessario un contatore solo per il consumo domestico.
    Consumo domestico - produzione di elettricità = surplus solare

Guida passo passo:

  1. Aprire l'interfaccia utente di cFos Charging Manager sul Raspberry Pi.
  2. Impostazioni > Aggiungi contatore.
  3. Selezionare il contatore/inverter e aggiungere l'indirizzo del dispositivo.
  4. Sotto il ruolo Gestione carichi, selezionare ora:
    • Riferimento di rete, per il contatore del punto di trasferimento dell'abitazione. Se è stato installato un contatore con riferimento alla rete, il Gestore della Ricarica utilizzerà sempre questo valore come riferimento
    • o il consumo o la generazione per il consumo domestico o la generazione di elettricità
    Esempio di inverter solare SunSpec
  5. È possibile configurare il surplus di ricarica solare per ogni singolo utente o per ogni singolo EVSE.
    Utenti: Aprire la scheda RFID/PIN nella parte superiore della barra. Una volta selezionato un utente, fare clic su Modifica.
    EVSE: aprire le impostazioni del rispettivo EVSE. Un esempio è riportato nell'immagine 1 di questa pagina.
  6. Aggiungere una regola.
  7. Utilizzare i seguenti parametri:
    Schermata delle impostazioni per la ricarica del surplus solare
    • Solare
    • Limite della corrente di avvio: si consiglia un valore di 6500 mA (o un valore leggermente superiore alla corrente di carica minima di 6A). La carica in eccesso viene quindi effettuata a partire da un'immissione di 6,5 A
    • Eccedenza solare
  8. Salvare le impostazioni.
  9. Per maggiori dettagli sulla ricarica in eccesso, sulla ricarica in eccesso di bilanciamento, sull'uso delle fasi e sull'accumulo di elettricità, consultare la nostra documentazione sulla ricarica in eccesso
  10. La configurazione è ora completa e tutti gli EVSE registrati si caricheranno in caso di surplus solare solo se è stato selezionato l'utente corrispondente.